Anna-Maria De Cesare Greenwald

Prof. Dr. Anna-Maria De Cesare Greenwald


Honorary professor (Fachbereich Italianistik)

Office

Seminar für Italianistik
Maiengasse 51
4056 Basel
Schweiz

Ufficio: 310
Orario di ricevimento: su appuntamento

Campi di ricerca

Linguistica italiana e linguistica generale. Aree di specializzazione: sintassi, semantica lessicale, pragmatica teorica, sociolinguistica e linguistica contrastiva.

Profilo

Anna-Maria De Cesare si è formata presso le Università di Ginevra (dove ho conseguito la Licence ès Lettres in italiano nel 1995 e il Doctorat ès Lettres in linguistica generale nel 2001, per il quale ha conseguito il Prix Charles Bally) e di Basilea (Habilitation/Libera docenza in linguistica generale e linguistica italiana nel 2013). Durante la sua formazione dottorale e post-dottorale, ha usufruito di importanti borse di ricerca per studiare in università all’estero (Università di Pavia: 1995-1996; Freie Universität Berlin: 1997-1998: Scuola Normale di Pisa: 1998-1999; Università di Chicago, in veste di “Visiting Scholar”: 2002-2003). Nel 2017 è stata nominata Professoressa titolare di Linguistica Generale e Linguistica Italiana presso l’Università di Basilea.

Ha tenuto incarichi di insegnamento in lingua e cultura italiana alla Duke University (North Carolina, 1999-2001) e in linguistica italiana nelle Università di Neuchâtel (2002-2007), Berna (autunno 2003-2004, autunno 2018), Losanna (2005-2008) e Basilea (2008-oggi). Al momento, e fino al 31.12.2018, insegna anche linguistica italiana presso l’Università di Helsinki, in Finlandia, come Professoressa invitata.

I suoi domini di ricerca vertono sulla sintassi, semantica lessicale, morfologia, sociolinguistica, linguistica contrastiva e del contatto, linguistica del testo e pragmatica teorica. Dal 2011 fino al 2018, in veste di Professore borsista del Fondo Nazionale Svizzero per la Ricerca Scientifica, ha diretto due progetti di ricerca collettivi, intitolati Italian Constituent Order in a Contrastive Perspective (p3.snf.ch/Project-133716) e Italian Sentence Adverbs in a Contrastive Perspective (p3.snf.ch/Project-159273). Nell’ambito del primo progetto, si è occupata in modo approfondito delle caratteristiche sintattiche della varietà d’italiano chiamata neo-standard o dell’uso medio. Uno dei lavori più importanti sul tema pubblicati assieme al suo gruppo di ricerca è la monografia Sintassi marcata dell’italiano dell’uso medio in prospettiva contrastiva con il francese, lo spagnolo, il tedesco e l’inglese. Uno studio basato sulla scrittura dei quotidiani online (De Cesare, A.-M. & D. Garassino, R. Agar Marco, D. Cimmino, A. Albom, 2016, Lang, serie Linguistica contrastiva, vol. 5).

Dal 2017 è anche impegnata nella creazione di nuove risorse per la ricerca nei campi della linguistica contrastiva, comparativa e del contatto. Queste risorse includono: (i) due nuovi corpora per lo studio dell’italiano contemporaneo in prospettiva contrastiva (CONTRAST-IT) e comparativa (COMPARE-IT), presto liberamente interrogabili in rete; (ii) un archivio di costruzioni scisse in cinque lingue (comprendente più di 850 esempi autentici, raccolti durante il 2011-2018, estratti da corpora in italiano, francese, spagnolo, inglese e tedesco); e (iii) una rubrica bibliografica dedicata alla linguistica contrastiva. Per dettagli, consultare il sito https://contrast-it.philhist.unibas.ch/en/home/, in continuo aggiornamento.

È membro di varie Società Accademiche (Società Svizzera di Linguistica; Collegium Romanicum, Società di Linguistica Italiana; Deutscher Italianistenverband; Societas Linguistica Europaea) e di diversi Comitati Scientifici, di lettura e di valutazione alla ricerca scientifica (lavora per esempio per il conto del MIUR). Dal 2013 al 2018 è membro del Comitato Direttivo della Società Internazionale di Linguistica e Filologia Italiana (SILFI).

Maggiori informazioni sui singoli volumi sono reperibili alla pagina Vetrina.